Gengive infiammate nei bambini: perché e cosa fare?

gengive infiammate nei bambini

Gengive infiammate, sanguinamento e cambiamento di colore e forma delle stesse sono tutti fattori riconducibili alla gengivite.

Può capitare, purtroppo, di notare le gengive infiammate anche nei bambini

Perché succede e cosa è opportuno fare?

Leggi il nostro articolo per saperne di più.

PARTIAMO DALL’INIZIO: COS’È LA GENGIVITE

La gengivite è un’infiammazione delle gengive che, se non trattate correttamente, negli adulti può causare la perdita dei denti.

Si manifesta con degli episodi di sanguinamento gengivale, uniti a sintomi come alito cattivo, strano gusto in bocca e cambiamento sia del colore che della forma delle gengive.

Se non curata, l’infiammazione avanza e potrebbe causare spazi tra i denti, recessione delle gengive e la sensazione di avere i denti che si muovono.

QUALI SONO LE CAUSE DELLA GENGIVITE

La principale causa della gengivite è la presenza di batteri nel cavo orale. I batteri formano uno strato sottile sui denti che permette la continua formazione di placca e, successivamente, di tartaro. Questi, col passare del tempo, causano l’infiammazione delle gengive e il sollevamento dei tessuti che espone i denti ai batteri.

Una scarsa igiene orale quotidiana alimenta la presenza di batteri e, quindi, l’aggravarsi dell’infiammazione.

Altri fattori che aiutano il rischio di gengivite sono:

  • fumo;
  • invecchiamento;
  • diabete;
  • infezioni del cavo orale;
  • malattie immunitarie.

 

GENGIVE INFIAMMATE NEI BAMBIMI: PERCHÉ?

Anche nel caso in cui sia in atto un’infiammazione alle gengive dei bambini, la causa principale è da ricondurre alla presenza di placca batterica. I batteri presenti nel cavo orale, non essendo stati rimossi con le corrette manovre di igiene orale domiciliare, proliferano e causano alcuni sintomi che compaiono anche negli adulti. 

Nei bambini si nota l’infiammazione dei tessuti e la successiva perdita di osso attorno ai denti da latte – di solito viene colpita la zona dei molari e degli incisivi da latte. In alcuni casi gravi, la gengivite può portare alla parodontite (comunemente conosciuta come piorrea) anche nei più piccoli e questa può colpire direttamente i denti da latte.

 

COME CURARE LE GENGIVE INFIAMMATE NEI BAMBINI

Per prima cosa è necessario eliminare i batteri che causano la gengivite, per evitare che l’infiammazione peggiori e per risolvere correttamente l’infiammazione in atto.

Nei primi anni di vita è possibile detergere le gengive grazie a delle garze bagnate nell’acqua. Mano a mano che crescono, è importante insegnare loro come utilizzare gli strumenti per una corretta igiene orale: spazzolino, dentifricio e filo interdentale sono i migliori amici della bocca per evitare l’insorgere della gengivite. gengive infiammate nei bambini

La pulizia quotidiana domiciliare, però, non basta: è bene fissare delle seduta di igiene orale dal dentista 2 volte l’anno. 

Se il bambino presenta l’infiammazione delle gengive è opportuno tenere monitorata la situazione perché, col passare del tempo, questa potrebbe provocare danni più gravi come la perdita di alcuni denti.

IN CONCLUSIONE

La situazione del cavo orale dei vostri bambini non è mai da sottovalutare, così come la comparsa di sintomi strani… Dateci sempre un’occhiata e ricordate di fissare visite periodiche!

Seguici sulle nostre pagine Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato sui nostri servizi e contattaci per prenotare una visita.

INVIACI I TUOI DATI

Ti contatteremo per darti le informazioni di cui hai bisogno e per prendere un appuntamento.