Gnatologia

Gnatologia: dai denti alla salute di tutto il corpo

Mal di testa? Indolenzimento alla mandibola e al collo? Piccoli sintomi, che però messi insieme possono essere l’indizio di bruxismo o di un disturbo dell’articolazione temporo-mandibolare. La Gnatologia si occupa della salute dell’apparato masticatorio: vieni a fare una valutazione funzionale di denti e articolazioni e ti aiuteremo a eliminare il dolore.

1-analisi sintomi

Analisi dei sintomi

Durante la prima visita ascoltiamo la storia dei tuoi sintomi e delle tue abitudini, analizziamo stato di denti e articolazioni, e se necessario del collo e della parte alta della schiena.

2-diagnosi con teethan

Diagnosi Approfondita

Valutiamo l’occlusione dentale con un esame di soli 5 secondi per parte, e dall’analisi digitale ottenuta rileviamo torsioni e sbilanciamenti che possono essere collegati al tuo malessere.

3-soluzioni

Le nostre soluzioni

A seconda del tuo caso le soluzioni possono essere tante: l’uso del bite, semplici norme comportamentali ed esercizi per muoverti meglio, manipolazioni professionali qui nella Clinica SMILE.PRO.

2-LA GNATOLOGIA

La gnatologia in SMILE.PRO

Prendiamo sul serio la tua salute e siamo consapevoli di quanto una buona salute dentale influisca sul benessere di tutto il corpo. Liberarti dal dolore e darti un sorriso sano, ecco il nostro obiettivo.

La Gnatologia si occupa della salute dell’apparato masticatorio: denti, muscoli e articolazione temporo-mandibolare. Qui puoi migliorare la qualità della vita: la Dott.ssa Borromeo, gnatologa, e il Dott. Asquini, fisioterapista, si occupano in sincrono della salute dei tuoi denti e della parte alta della schiena, collo e cervicale, con manipolazioni e trattamenti volti proprio ad alleviare finalmente il dolore.

I nostri esperti

Dai sintomi alla soluzione giusta

Sintomi diversi, apparentemente innocui o casuali: a volte è qualcosa di più che stanchezza. Da una diagnosi corretta, troviamo la soluzione corretta per te.

Rumori e dolori all’articolazione temporo mandibolare, difficoltà a masticare e aprire la bocca, mal di testa, indolenzimento al collo? Alcuni segnali sono chiari, altri più subdoli: la diagnosi di un professionista con l’ausilio di strumenti d’avanguardia fugherà ogni dubbio. La terapia gnatologica può poi prendere diverse strade: innanzitutto imparare ad ascoltare i segnali del corpo, prendersene cura consapevolmente con delle semplici norme comportamentali è il primo passo verso il raggiungimento di uno stato di salute ottimale. Insieme alla terapia comportamentale, potrà essere consigliato l’uso del bite e un percorso di manipolazioni fisioterapiche.

Il nostro obiettivo è proprio lo stesso che hai tu: farti vivere in salute e senza dolore.

Dicono di noi

INVIACI I TUOI DATI

Ti contatteremo per darti le informazioni di cui hai bisogno e per prendere un appuntamento.

Domande frequenti

Precisamente, quali sono i sintomi che dovrebbero farmi propendere per una visita gnatologica?

Come già accennato, i sintomi che possono far scattare un “allarme” sono molto vari. Il tratto che li accomuna però è che interessano la parte alta del corpo: fastidio e indolenzimento alla mandibola, tendenza a serrare i denti, difficoltà ad aprire la bocca, un senso di dolenzia e stanchezza alla muscolatura del volto, orecchie tappate frequentemente, cefalea muscolo-tensiva, dolore alle tempie e alla nuca, generali problemi a muoversi e a girarsi accompagnati da mal di collo e schiena.

Ogni volta che ho sofferto di mal di collo, mi sono rivolto a fisioterapisti e osteopati, e non ho mai pensato di recarmi dal dentista. Dovrei provare?

Siamo abituati a pensare e ad agire su problemi mirati, curando il nostro corpo “parte per parte”. In realtà il corpo è una macchina in cui tutto è collegato in qualche modo, per questo un approccio multidisciplinare è da preferire. La salute dei denti, il modo in cui mastichiamo, i “vizi” sbagliati – come serrare i denti o muoverci in modo scorretto – , tutto influisce sul benessere del fisico e sullo stato di salute. Affidarsi a dei professionisti che possano analizzare i sintomi nel loro complesso, e non solo nella loro particolarità, rende la diagnosi finale molto più precisa e, soprattutto, il trattamento conseguente molto più efficace.